Complessità e cambiamento.

Normalmente il concetto di complessità è associato con una dimensione tecnologica (Vedi la definizione della Treccani), questo perché spesso i problemi tecnologici sono considerati per definizione complessi e di difficile risoluzione.

In realtà i problemi tecnologici possono essere sempre oggetto di soluzione, è una questione di tempo, soldi e risorse, nel fare questo l’ipotesi è che le problematiche relative alle persone ed alle organizzazioni sono semplici.

In realtà nella gestione del cambiamento la dimensione della complessità che diventa normalmente una barriera alla realizzazione del cambiamento è la dimensione delle complessità che derivano dalle interazione tra persone. 

Le relazioni tra persone di diverse culture, territori ed aspettative generano una dimensione di complessità che non si risolve utilizzando la dimensione tecnicnologica e le relative competenze, ma può essere risolta con successo utilizzando le competenze emozionali e di general management.

Su questo tema suggeriamo la lettura del testo dal titolo: Successful Program Management: Complexity Theory, Communication, and Leadership (Best Practices and Advances in Program Management Series) di Wanda Curlee e Robert Lee Gordono – CRC Press 2014.

Un’altra fonte interessante di conoscenza in tema di gestione della complessità viene da un report del PMI –Pulse of Profession dal titolo Navigating Complexity.

Nelle prossime settimane pubblicheremo una serie di approfondimenti di merito.

European Academy for Project Management and Change Management

L’eccellenza nel progettare il cambiamento

Contatti

Tel. +39 0656568815

Fax +39 0692943882

Codice Fiscale 97812440580

Partita IVA 13920751008

segreteria@eapmcm.org

2018 © www.promuoviweb.net – All Rights Reserved – Cookie & Privacy