Project management, arte, artigianato o industria?

Negli ultimi anni si è avuto un trend di considerare sempre di più il project magement come un prodotto industriale, ripetibile all’infinito a patto di avere conoscenze solide e.g. PMP@ certification.

La banalizzazione della professione del Project Manager deriva largamente dalla massificazione della certificazione, grazie al lavoro fatto dal Project Management Institute per la diffusione della cultura del Project Management e alla spinta per il conseguimento della certificazione

Queste azioni hanno da una parte aiutato a creare una professione che prima era sconosciuta dall’altra hanno enfatizzato la certificazione come elemento cardine per la qualità dell’operato.

Che cos’è che rende un Project Manager un artista invece che un prodotto industriale?

Prima di tutto e innanzitutto la capacità di prendere un gruppo di persone disomogeneo tra loro e crearne un team stellare capace di portare lanciare la prossima missine spaziale.

I fattori distintivi si chiamano intelligenza emotiva, capacità allineamento del team sugli obiettivi strategici, sistema di gratificazione e riconoscimento per il lavoro svolto.

Ma questi fattori distintivi, si imparano o sono innati? Come tutte le caratteristiche sono in parte per cultura ed educazione pre-esistenti in parte una continuo allenamento li massimizza.

Il maestro Goleman in questo Ted Talk spiega che cos’è l’intelligenza emotiva

European Academy for Project Management and Change Management

L’eccellenza nel progettare il cambiamento

Contatti

Tel. +39 0656568815

Fax +39 0692943882

Codice Fiscale 97812440580

Partita IVA 13920751008

segreteria@eapmcm.org

2018 © www.promuoviweb.net – All Rights Reserved